mercoledì 14 luglio 2010

Cosa sarà...


Cosa sarà Cosa sarà che fa crescere gli alberi la felicità che fa morire a vent'anni anche se vivi fino a cento cosa sarà a far muovere il vento a fermare il poeta ubriaco a dare la morte per un pezzo di pane o un bacio non dato Cosa sarà che ti svegli al mattino e sei serio che ti fa morire ridendo di notte all'ombra di un desiderio Cosa sarà che ti spinge ad amare una donna bassina e perduta la bottiglia che ti ubriaca anche se non l'hai bevuta Cosa sarà che ti spinge a picchiare il tuo re che ti porta a cercare il giusto dove giustizia non c'è Cosa sarà che ti fa comprare di tutto anche se è di niente che hai bisogno Cosa sarà che ti strappa dal sogno Cosa sarà che ti fa uscire di tasca dei no non ci sto ti getta nel mare e ti viene a salvare Cosa sarà che dobbiamo cercare che dobbiamo cercare Cosa sarà che ci fa lasciare la bicicletta sul muro e camminare a sera con un amico a parlare del futuro Cosa sarà questo strano coraggio o paura che ci prende e ci porta ad ascoltare la notte che scende Cosa sarà quell'uomo e il suo cuore benedetto che sceso dalle scarpe e dal letto si è sentito solo e come un uccello che in volo si ferma e guarda giù.
Cosa sarà, una semplice poesia italiana, cantata a due voci...
Che emozione, risentirla stamane alla radio !

lunedì 14 giugno 2010

Forza Azzurri e che vincano i migliori e lo Sport !!!

Tutti tiferanno oggi, anche quelli come me, che del calcio si curano ben poco eppure, eppure...

Quando c'è la nazionale, chiunque si inalbera, si riunisce, addirittura tira fuori il tricolore, pronto come non mai ad emozionarsi quando si suona l'inno nazionale...


Ogni volta è la pelle d'oca e ogni volta, mi ritorna in mente quel lontano 1982, quando la vittoria fu cristallina, eroica, emozionantissima e i nostri eroi, avevano i volti di Zoff, Conti, Rossi, Tardelli...
Io non ricordo l'appello delle elementari, delle medie o delle superiori, ma ricordo quello che intonava, Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali, Collovati, Scirea, Conti, Tardelli, Rossi... Eppoi c'erano Antognoni e Graziani, infortunati, eppoi Bergomi e Altobelli...

Chi ha visto e chi ricorda, sa, quanto fu potente l'emozione di vedere Tardelli gioire a quel modo, e Pertini, il nostro amato Presidente della Repubblica, balzare in piedi.




Quello che mi auguro io, non è di vincere, ma di giocare eppoi vincere, come quel gruppo di allora che allora, come oggi, sempre ringrazio e ringrazierò !

martedì 1 giugno 2010

Israeliani o palestinesi, in questo caso dove vai a finire ?!?

Allora, fai un giochino con me, un mini sondaggino !!!

Stai andando in vacanza, ma il tuo aereo precipita, vieni così paracadutato in una zona ostile, finisci al confine tra Israele e la Palestina !!! Che SFIGA !!!

Presto delle pattuglie accorrono laddove cade il paracadute, finisci nelle mani di soldati che, non riconoscendoti, ti prendono e sbattono in galera per accertarsi attentamente dei tuoi scopi, della tua identità...

Non hai documenti o vestiti identificativi; solo una camicia bianca, un paio di jeans e scarpe da ginnastica, in tasca pochi euro...
Ulteriore aggravante, parli solo in italiano :D

Devi fare una scelta, sei nel mezzo e li vedi arrivare da destra e sinistra, hai due opzioni su chi, per primo, ti cattura, puoi leggermente saltellare verso una delle parti:

A. Esercito israeliano
B. Milizie Hamas

Dai è solo un giochino innocente; in un caso hai MOLTE, ma molte più probabilità di uscirne vivo, ma non c'è paragone, non suggerisco però eh !!!

PS La kefja non serve a nulla, sei un sospetto spione per entrambi; su, gioca con me !!!.

giovedì 27 maggio 2010

Mastoappaninato...

Questa pubblicità, a me, è piaciuta molto, la trovo geniale.
Mi risulta assurdo che, qualcuno, in rete, non l'abbia gradita, o addirittura capita ! Possibile, mi dico io ?!?
E' una moderna "supercazzola", in pratica; una evidente dimostrazione di come, quando esci dalle consuetudini sociali, anche quelle che si inseriscono in un normale dialogo, crei scompiglio. Stupisce anche la signora che capisce il giochino. Vi assicuro che nella vita quotidiana è molto facile fare le supercazzole e non essere compresi; basta inserirla in un gruppo di parole di senso e, l'interlocutore, si aggrappa disperato a quest'ultime, isolando totalmente i vari "mastroappaninato"...
Fornisce quasi spunti di etnometodologia, questa pubblicità che a me ha molto colpito. Peccato che la versione italiana, su youtube, sia così corta... Comunque BRAVO a chi l'ha ideata !!!

martedì 11 maggio 2010

La nuova mappa dell'Europa. Viva l'Europa !!!

Ai prossimi che non crederanno, ai prossimi che retrocederanno, ai prossimi che dimenticheranno PERCHE' s'è fatta, beh, modificheremo ancora la mappa...
Anche se è chiaro a tutti, che di colpevoli non c'è solo quelli oltre manica, di tutta questa situazione, sarebbe troppo facile, mah...
Mah, giusto mah; volendo giudicare questa Europa dei superburocrati lenti, che arrivano sempre tardi sulle questioni, a questa Europa delle banche e delle finanze, sempre meno Europa dei POPOLI !!!
Chissà cosa sarà domani; oggi l'Europa questo è, qualcuno già indietreggia, perchè è chiaro che contano più le singole elezioni che si tengono negli stati membri, che non la LEZIONE, che la Storia ci avrebbe dovuto lasciare addosso a tutti...
Questa Europa, non piace comunque più a nessuno; vedremo ora che succede, dopo gli ennesimi rattoppi alla questione Grecia, dopo le dichiarazioni delle agenzie di rating, che oramai contano più dei popoli ignari, dimentichi e sempre più poveri in virtù di politici che, su tutto il continente, si dimostrano sempre più inutili, lenti, ladri, paraculi e casta privilegiata...
Viva l'Europa, o meglio, viva quella che un giorno verrà!

mercoledì 5 maggio 2010

Ammazza ammazza, è tutta la stessa razza. E allora ?!?



C'è poco da fare, e poco mi importa del qualunquismo, del garantismo, dell'ismo di turno insomma; quando mi confesso, al prete posso solo dire che io ho dentro TUTTA LA RABBIA DEL MONDO... E non c'è notizia buona o leggera che possa farmi passare questa rabbia.

Questo nostro stato, cosa disgiunta dall'amatissima e sacra Patria, si basa sul fotti fotti generale, da anni, anzi, decenni... Tutti i livelli di naturale corruzione e degrado morale, che ovunque possiamo trovare nel mondo, qui superano ampiamente per numeri e livelli, ogni possibilità di ricomposizione e equilibrio...

Senza una rivoluzione CULTURALE, ETICA E MORALE, siamo spacciati, quantomenno sono spacciati i migliori tra di noi...
Visto che i vituosi, gli onesti, i retti, sono alla mercè dei paraculi, dei furbi, di chi, peraltro, ha più mezzi per pararsi il culo per quanto c0mbina, non vedo più scappatoie e salvezza per questa società INCIVILE che siamo...
Siamo la Grecia di oggi, quanto a default della moralità.

Cosa è cambiato con Silvio, cosa è cambiato in questi anni ?!? Dov'è quella rivoluzione sistemica che cui il popolo migliore aspirava ?!? Dove sono i cambiamenti profondi di cui necessitavamo ?!? DOVE ?!?

Nulla, nulla di nulla è cambiato.
Chi pagava le tasse ieri, oggi ne paga di più ancora, chi era retto ieri, oggi rischia il "retto rotto" !!!

Non è possibile, non è ammissibile, non è accettabile che chi, in questo paese, voglia fare le cose per bene, venga costantemente BASTONATO, UMILIATO e alla fine, messo all'angolo...
Oramai sono troppi i segnali di disamore verso tutta la politica; non solo l'astensionismo, ma anche le difficoltà estreme che I MIGLIORI CITTADINI VIVONO ogni giorno se vogliono fare impresa, o anche solo RESISTERE alle botte continue cui ci sottopongono i monopolisti, i vari enti vicini e lontani, LO STATO INSOMMA.
Il paradosso dei paradossi è che oggi, chi passa le più drammatiche difficoltà sono proprio gli onesti cittadini, quelli che rigano drittissimo, quelli che ci tengono a fare le cose per bene, quelli che si SENTONO PARTE DI QUALCOSA DI PIU' GRANDE ed importante di se stessi, o della propria famiglia, o tribù o clan...
Si, c'è la crisi, e allora ?! Non era forse l'occasione per cambiare tutto, non c'erano forse i numeri di pigri parlamentari necessari ?!? Non era forse arrivato il tempo di isolare, salvare e sostenere I MIGLIORI di questo paese ?!? Possibile che io DICHIARI molto più dei miei ricchissimi concittadini fotti fotti, più di sindaci e politicanti da strapazzo, di tirapiedi facoltosi, di omini da sottobosco, di corruttissimi affamatori del popolo ?!?
E' ammissibile che lo stato continui a massacrarmi le carni, mentre il mercato morente arranca ?!?
E' accettabile questo continuo stato di iniquità ed ingiustizia che progressivamente, massacra solo e sempre chi DICHIARA quello che fa in maniera PULITA, CIVILE, TRASPARENTE ?!?!?

Nulla è cambiato da ieri, ammazza ammazza è tutta la stessa razza, e la discriminante non è il partito che uno vota, ma il fatto che in questo paese ci siano troppi e troppi paraculi equamente distribuiti territorialmente e politicamente. E a troppi manca solo l'occasione per trasformarsi in LADRI ! I migliori, quelli che pur potendo, quelli che possono ma mai civilmente hanno voluto esser scorretti e partecipare allo sfacelo della nazione, oggi, sono allo stremo e lo sono in tutti i sensi possibili, ma soprattutto moralmente...
Troppi eventi puzzolenti ho visto, troppi che perfino la più sbiadita, illogica e distratta logicità umana, ne trova immediato disgusto...

Ma insomma, che cazzo dobbiamo fare per affrancarci da questa Repubblica fondata sul ladrocinio ?!? Cosa dobbiamo fare per salvarci e nel contempo rimanere onesti, retti e veramente LIBERI ?!? COSA ?!?
Votare ancora ?! E per chi, per cosa ?!?

Siamo solo poveri disgraziati tutti, carne da macello, civilissimi stronzi che subiscono ogni istante insulti e botte.
Io vi odio tutti, fratelli miei, perchè la maggioranza di questo paese, mi uccide moralmente ogni giorno e ogni giorno uccide l'Italia migliore.
Il disgusto mio, è solo superato dal disgusto dei nostri avi, di quelli insomma che hanno dato più dei giusti di oggi, ovvero la vita, per la propria Patria.
150 anni di sofferenze, e oggi siamo qui e rammentarci tutti insieme che non è cambiato nulla, che le piaghe italiane, sono sempre le stesse e che, soprattutto, le energie positive e sane del paese, non hanno spazio o possibilità di proseguire questa lotta per la sopravvivenza morale e civile...

mercoledì 21 aprile 2010

Che se offende qualcuno se dedico questo al figlio di Bossi ?!



Una volta, erano i Presidenti della Repubblica che "esternavano", adesso, dopo il boom della lega, ci tocca subì quelle di questo fenomeno...
Con tutta la simpatia per la lega, nonostante la stima mia per imolti eminenti esponenti leghisti, uno su tutti, il Ministro dell'Interno; ma come si può tollerare le insulse esternazioni di questo soggetto ?!?
Non aggiungo altro, che è meglio.

lunedì 22 marzo 2010

Berlusconi perderà le regionali, ecco perchè...

Non è mai stato facile, per un governo in carica, vincere le elezioni intermedie; che siano regionali, europee o quant'altro... Credo però che ci sia di più da dire, per poter chiarire il prossimo tracollo politico del PDL; un tracollo dovuto innanzitutto non ad una vittoria della parte avversa, il PD, quanto ad una facile e prevedibile astensione dal voto di milioni di concittadini. I popoli, oggi, non quelli di cinquant'anni fa, non sono quelli della guerra fredda o delle ideologie; oggi, i popoli hanno in parte una consapevolezza maggiore, ma anche altro... Il benessere diffuso, ha sviluppato nuovi bisogni, i limiti che ci siamo dati in questa strana nostra società, uniti a questi nuovi bisogni, creano oggi un mix di aspettative ideali che NESSUNISSIMA idea politica, partito o uomo, possono oggi agavolare, assecondare, attuare. Insomma, chi può cambiare il mondo, oggi ?!? La risposta, l'ennesima risposta che oggi subdoriamo è NESSUNO. Così, almeno io, leggo quello che succede a Obamba, che nonostante la nuova riforma messa in campo, perde consensi ogni giorno; il divario tra leggittime aspirazioni dei popoli, e realtà, è sempre più ampio. Il popolo americano aveva sognato, con Obama, una nuova evoluzione, una nuova società, chissà cosa; ma di certo l'emozione della sua elezione fu tanta, a destra, come a sinistra... In ugual modo leggo la batosta di Sarkozy alle elezioni intermedie di questi giorni. I popoli sognano GRANDI cambiamenti, alcuni popoli europei, addirittura hanno cominciato a sognare a destra; per quanto, questa parola non abbia più la valenza o il senso di un tempo... E anche qui, non è solo la crisi a spiegare il tracollo del Presidente francese, ma, e pure, proprio quel gap tremendo che ipotizzo, quello che c'è tra la legittima aspirazione degli esseri umani del terzo millennio, quella di vedere un mondo rinnovato, e la realtà tragica che viviamo di un mondo immobile e paralizzato... Poco, troppo poco, forse nulla è cambiato in questi ultimi decenni; il mondo continua a rimanere, un posto pericoloso, sempre più inquinato, violento, ingiusto, a tratti vacuo. Il benessere diffuso, non hanno fatto quel bene che si pensava... Le nostre certezze, quasi tutte, vacillano, di fronte alla tragica realtà di questa immutabilità. E ancora siamo a parlare di destra e sinistra, quando è evidente che i bisogni dei popoli sono molto più profondi e, forse, sempre più "inconsciamente" turbati dalla realtà circostante. Una realtà sulla quale il singolo nulla può. E così, vince anche in Francia il partito del non voto; un francese su due non si reca alle urne. Perchè milioni di americani e francesi, non sentono più come possibile il vero cambiamento, la vera realizzazione di una società "migliore"... E perchè votare se non per creare un mondo migliore ?! Per chi recarsi alle urne, per cosa ?!? Così, proprio quei soggetti tanto amati dalle masse, rischiano paradossalmente, di perdere oggi terreno; perchè alla prova dei fatti, non è così facile, OGGI, cambiare le cose, anzi, sembra quasi impossibile... E arriviamo qui alle nostre regionali, quelle della 6a o 7a potenza mondiale... Anche qui, Berlusconi, come Obama e Sarkosy, ha mobilitato le masse, facendole sognare, andando in un certo qual senso, a smuovere le acque di una Storia immutabile e ferma. Può piacere o meno il discorso, ma ciò non toglie che Berlusconi è un fenomeno unico nella storia d'Italia, così come Obama e Sarkosy lo sono nei rispettivi paesi... Ora, però, vediamo il paese fermo, vediamo il conflitto politico arrivare a livelli insopportabili; troviamo ipocrisia in tutte le parole, tutte le considerazioni, tutte le facce di culo che, oggi, affollano le nostre città ghigandoci dai muri, dalle palizzate provvisorie, dai palazzi, bidoni e muretti... I popoli del terzo millennio, hanno bisogno di reali e profondi cambiamenti; negli Stati Uniti e in Francia, gli elettori sono in larga parte rimasti a casa... Anche da noi, avverrà questo. Non prendo le parti di Silvio, o di chi odia Silvio; dico solo che questo avviene ed avverrà oggi. Io personalmente vedo il bene ed il male in ogni cosa; ma quel mondo novo che tutti, dentro, in qualche angoletto del cuore, si sognava, per ora, non l'abbiamo mai nemmeno intravisto. Rimangono ingiuste, inique, le nostre società; e mi fa dolore il pensiero che SOLO L'OCCIDENTE ha reali possibilità di creare vera LIBERTA', vera PACE e vera GIUSTIZIA in terra... Chi o cosa, sarà mai in grado di catturare questo inespresso, quanto nuovo, bisogno elementare delle masse ?!

Ora fermi, osservate, anche gli italiani rimarranno in maggioranza a casa; e così facendo, anche qui, in questa provincia di occidente, il popolo silenziosamente avrà per me gridato: DOV'E IL MONDO NUOVO ?!?

Questi bisogni inespressi dalle masse, hanno portato in alto uomini e partiti; in egual maniera, se gli stessi non comprenderanno tutto ciò...

martedì 2 marzo 2010

Di Girolamo: decadenza o dimissioni ?!?

Parlandoci molto chiaramente, a me, non me ne frega nulla.
A me non VA AFFATO CHE SI DEBBA POI PAGARE LA PENSIONE a quel tizio.
E questo è quanto ho da dire sulla faccenda; quanto a tutto il resto, credo che, nei soliti tempi, e limitatamente a questo caso, forse, si farà giustizia.
MA LA PENSIONE NO.
Già è stata elargita con fintroppa generosità a fior di debosciati ladroni e lacchè di turno di questo o quel partito; mentre un popolo di tartassati deve lavorare non si sa più neanche quanti anni per maturare quei minimi diritti al riposo e a una vita decorosa, minimamente, decorosa....
Qualcuno vuole fare la lista degli emolumenti a ex parlamentari, anche per un giorno ?!?
Qualcuno se la sente di riepilogare qualche illustre ladro legalizzato ?!?
I DIRITTI, bella parola.
LA LEGGE, bella parola.
LE TASSE, parola senza alcun senso ma che per codesti paraculi, un senso lo ha e ben chiaro: EMOLUMENTI.
VAFFANCULO !!!

P.S. Ok, però, alla pensione alla Cicciolina; rappresentando monumento vivente alla italica inculata. Grazie !

mercoledì 3 febbraio 2010

Credit Stonz...

E' più facile che un cammello passi nella cruna dell'ago, che una banca conceda oggi credito a chicchesia...

Il dibattito parlamentare, i media, la società civile, sembrano non accorgersi del dramma in corso.
I dati di produzione, a me noti, NON giustificano questo stato di cose. Se poi ci metti i Tremonti Bond, non utilizzati, e l'immenso fiume di denaro confluito nei suddetti, grazie allo scudo fiscale, beh, proprio i conti non tornano...
Le banche, e loro controllate, che mestiere stanno facendo oggi ?!?
Dice Tremonti, Basilea 3 è il credi crunch; concorderei, se non fosse che qui, oltre a seguire alla lettera le REGOLE, che fino a ieri ignoravano, si va molto oltre, ma di brutto...

Per questo, a mio avviso, e senza poter entrare troppo nel dettaglio, è più opportuno creare questa definizione: "Credit Stronz".
Provate a contraddirmi con FATTI o esempi di virtuosismo creditizio, oggi, qualcuno ha il coraggio di provarci ?!?

Nessuno può.
Care banche, quando arriverà la ripresa, i consumatori attenti VE LA FARANNO PAGARE CARA...
Mi metto in prima linea, perchè una stronzaggine così chiara, evidente, svergognatamente evidente, beh, non s'era mai vista.
Le aziende medie e piccole, ve la faranno pagare, con gli interessi. Ognuno, finita la tragedia di cui le banche sono PROFONDAMENTE RESPONSABILI, dovrà, se ha in cuor suo un minimo di senso della giustizia, cambiar pappone, pardon, banca...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...